• Kate Chang

AGGIORNAMENTO - 9 Febbraio, 2021


Recentemente, molti designer che si interessano a YMYX hanno scritto per chiedere informazioni sul nostro stato attuale e gli aggiornamenti, e come sta andando con i campioni che vengono realizzati.


C'è stato un gran numero di richieste, e mi scuso per non essere in grado di rispondere ad ogni messaggio uno per uno; di conseguenza, pubblico qui una lettera che ho condiviso con ciascuno dei nostri designer partner esistenti, al fine di aggiornarli sul nostro stato.


Speriamo che questo aggiornamento serva a rispondere e a tenere informati coloro che si interessano al nostro progetto, in modo da poter seguire i nostri attuali progressi.

Gentile Partner, Le scrivo per aggiornarla sui nostri ultimi sviluppi. Come sa, al momento siamo nella fase di test dei campioni con ciascuno dei nostri designer partner e solo pochi giorni fa alcuni dei designer partner hanno completato i primi campioni finiti. Dopo aver ricevuto il loro permesso, condivideremo alcune immagini dei campioni finiti, a cominciare dal Gianluca Soldi e Catalina Ferragut, le cui scarpe sono state recentemente completate. Gianluca Soldi:



Catalina Ferragut:



Attraverso queste foto, confido che ora abbiamo dimostrato molto chiaramente il livello di qualità e posizionamento del prodotto che richiediamo. Ciò che è chiaro è che YMYX fornisce prodotti unici, lussuosi e di alta moda, creati da designer di talento provenienti da Italia, Francia, Portogallo e Spagna, e altrove in Europa. Inoltre, attualmente questi prodotti sono realizzati da fabbriche con sede in Italia, Spagna e Portogallo. L'obiettivo che ci troviamo di fronte è l'emergente classe media cinese che sta crescendo a una velocità vertiginosa, e sono consumatori che non solo hanno una profonda ossessione e apprezzamento per la moda europea, ma hanno anche un gusto elevato, viaggiano spesso in Europa per svago e hanno un forte desiderio di acquistare articoli di moda europei. Ma quello che voglio ricordare qui è che i designer partner che lavorano con noi, devono essere molto attenti e seri riguardo al loro lavoro di design e alle creazioni che presenteranno a questo vasto mercato, perché la moda cinese mercato non è più il mercato che era 10 anni fa, dove un designer poteva semplicemente disegnare qualsiasi cosa, o realizzare abiti simili a quelli che si potevano trovare in qualsiasi boutique media, e pensare che quei pezzi potrebbero facilmente conquistare il mercato. Questo mercato della moda è già diventato un mercato molto maturo, in altre parole, i consumatori non saranno più facilmente conquistati e la loro fedeltà verso i marchi sta diventando sempre più bassa. Come confido che lei già sappia, la Cina è diventata il mercato della moda in più rapida crescita e anche il più grande al mondo. In Cina sono arrivati tantissimi marchi, compresi quelli dall'Europa, ma anche dal Giappone e dalla Corea, per non parlare anche dei marchi locali che stanno prendendo piede nel mercato. Di conseguenza, i consumatori cinesi ora devono affrontare una serie di scelte davvero ampia e diversificata quando si tratta della loro moda, quindi se la sua collezione non è competitiva, o ciò che disegna ha troppe sovrapposizioni o somiglianze con i tipici marchi del fast fashion o del mercato di massa, allora sicuramente non avrà successo. Questo è il motivo per cui spero che tutti i nostri designer partner possano concentrarsi sul design e creare collezioni che lasceranno davvero un'impressione profonda. Alcuni designer mi hanno scritto per chiedermi, alla luce di ciò, cosa vuole che disegni esattamente? Voglio dedicare del tempo a rispondere a questa domanda di seguito. Non si tratta di ciò che vogliamo che lei faccia, ma piuttosto di che tipo di moda vuole presentare al consumatore asiatico? Non abbiamo la capacità di darle una direttiva e dirle cosa progettare, che tipo di stili esattamente; altrimenti, non avremmo bisogno di lavorare con lei come designer partner. Una cosa che possiamo fare, tuttavia, è fornirle aggiornamenti costanti su come si stanno muovendo i mercati della moda cinese e asiatico, incluso mostrarle il lavoro degli studenti cinesi di ritorno dai loro studi all'estero a Milano, Parigi, Londra o New York, e che sono diventati imprenditori e hanno lanciato i propri brand in patria. Ma voglio anche chiarire, YMYX fornisce informazioni su questi marchi e sui movimenti del mercato, non come esempi per mostrare quanto siano buoni questi marchi locali, o nella speranza che i nostri designer partner progettino lo stesso tipo di stile, perché crediamo che emulare questi stili non porterebbe al successo. Non abbiamo commenti sugli stili di questi marchi locali; in altre parole, solo perché condividiamo questi marchi con ogni designer partner non significa che ci piacciano o non ci piacciano. Queste sono solo informazioni di mercato e riteniamo che come partner queste informazioni facciano parte di ciò che dovremmo fornire a ogni designer che lavora con noi. Voglio essere molto chiara su questo punto importante. Spero di ricordare a tutti i designer partner di YMYX che quando ci siamo incontrati durante i nostri incontri di persona a Milano, molti designer avevano espresso che non avevano le risorse finanziarie per fare i campioni e la produzione, per mettere in atto la promozione, e prendere tutti gli altri investimenti necessari per realizzare il proprio marchio o elevarlo a un altro livello, e in quel momento l'attuale posizionamento dei loro marchi rifletteva quella mancanza di risorse, poiché lo stavano facendo da soli. Quasi tutti i nostri designer partner ci hanno espresso che hanno davvero apprezzato la possibilità che YMYX stava fornendo loro, perché hanno detto che non potevano trovare investitori che li supportassero, per dare loro quella possibilità, in Italia, Portogallo, Spagna, Francia e altrove in Europa, non è stato possibile trovare investitori che li supportassero nell'avvio o nell'espansione dei propri marchi, né potevano immaginare che ci sarebbero mai stati investitori disposti a farlo. Allo stesso tempo, ci hanno espresso con molta sicurezza che fintanto che YMYX poteva fare ciò che avevamo promesso, allora avrebbero sicuramente potuto progettare prodotti sorprendenti che avrebbero lasciato i consumatori senza fiato. Molti designer, al momento della firma del nostro contratto, hanno persino versato lacrime, che abbiamo catturato anche in video, e abbiamo potuto vedere quanto fossero commossi ed entusiasti. Quando abbiamo deciso di lavorare con ciascuno dei nostri designer partner, abbiamo anche considerato e compreso appieno il punto di vista e i sentimenti che ciascuno aveva espresso come ho scritto sopra, e abbiamo capito e creduto in quello che dicevano. Anche se avevamo pochissime informazioni su ogni designer e avevamo accesso ai loro lavori pubblici su Instagram e altrove sul web, abbiamo comunque scelto di credere in loro e in quello che ogni designer ci ha detto, che finché YMYX investe in loro, sarebbero sicuramente in grado di creare moda che potrebbe conquistare il mercato in Cina e potrebbero mostrare il loro vero talento e le loro capacità di designer. Ora, per ogni designer partner, è giunto il momento di dimostrare la vostra abilità. YMYX è attualmente in fase di realizzazione delle nostre promesse, e non abbiamo bisogno che nessun designer debba investire un centesimo per il costo della campionatura, produzione, promozione e marketing sia online che offline nel nostro territorio, per ciascuno dei marchi dei nostri partner. Presenteremo il suo marchio in modo autentico e senza riserve a questo enorme mercato di miliardi di consumatori. Allo stesso tempo, ogni designer partner, proprio come Gianluca Soldi sopra, può scattare foto dei propri campioni dopo averli ricevuti fisicamente e può visualizzare queste foto sui propri siti Web, social media o e-commerce e iniziare a vendere queste scarpe immediatamente nei propri mercati. In effetti, queste immagini sopra riportate sono state scattate dallo stesso Gianluca. Oltre che in Cina e nei mercati asiatici circostanti, che fanno parte del territorio di YMYX, Gianluca può prendere ordini ed effettuare vendite per le sue scarpe da consumatori in qualsiasi altro mercato, in qualsiasi altra parte del mondo, attraverso il proprio e-commerce o sito web o Instagram. Può infatti scegliere di iniziare a vendere in altri territori già ora che ha le foto del campione, anche se non abbiamo ancora iniziato a vendere in Cina e nel mercato asiatico, a causa dei ritardi causati dal virus. In queste circostanze, per Gianluca e per ogni designer partner, YMYX si impegna a non far pagare alcun soldo per il campione stesso e quando si tratta del profitto che come designer generate da queste vendite, purché queste vendite avvengano al di fuori del nostro territorio, YMYX non prenderà nemmeno un centesimo dal profitto guadagnato ai designer. Di conseguenza, se possiede davvero quel talento che dice di avere, ma non l'ha sfruttato appieno a causa della mancanza di risorse come molti di voi hanno detto, allora è davvero il momento ora di realizzare il sogno di raggiungere il successo del suo brand di moda. Non importa se è in Cina o nei mercati asiatici circostanti, o nei mercati europeo e americano, con l'aiuto di YMYX, sarà davvero in grado di presentare la sua visione della moda ai consumatori del suo brand, senza costi da assumersi. Allo stesso tempo, voglio dire che per dimostrare la sua capacità e per avere successo, ciò di cui ha bisogno è essere riconosciuto dal mercato, non da YMYX. Se in futuro la sua collezione non sarà riconosciuta come buona nemmeno in Europa, la preghiamo di non portare quei disegni davanti al consumatore cinese, perché avrà ancora meno possibilità di successo lì. Come ho sempre detto, mettiamo a disposizione di ogni designer un palco; possiamo accendere le luci, la musica, fornire gli oggetti di scena, ma non siamo noi gli interpreti. Il designer è quello che si esibisce, è lei la figura più importante su questo palco, senza la sua forte presenza su quel palco, anche se fosse la migliore messa in scena del mondo, non avrebbe senso. Allo stesso tempo, anche il miglior palcoscenico non la aiuterebbe ad avere successo se restasse senza il suo punto di vista unico e lussuoso sulla moda che crea con quel talento che le viene da dentro. Ma se riesce a eseguire una magnifica "danza" su quel palco, allora credo che per ogni designer partner, apriremo una porta con possibilità illimitate. Crediamo che se prendiamo i suoi design e sono modelli molto competitivi in questo mercato di cui i consumatori si innamoreranno, e se abbiniamo il design a una produzione di alta qualità dall'Italia, dal Portogallo e dalla Spagna, e allo stesso tempo usiamo tessuti, pelli e altri materiali di alta qualità, provenienti anche da Italia, Portogallo e Spagna, allora potremmo non essere in grado di prometterle che diventerà un marchio famoso, ma i suoi potenziali guadagni sarebbero sbalorditivi. Molti designer erano molto entusiasti e mi hanno detto che avevano idee per grandi collezioni con centinaia di stili. Diversi designer di calzature, ad esempio, mi hanno detto che sulla base di una struttura principale, potevano inventare centinaia di variazioni di colore e materiale, per concepire una collezione. Anche se non consideriamo ancora collezioni di diverse centinaia di stili, se ad esempio consideriamo una collezione di 100 stili, e prendiamo l'esempio di una linea di calzature, con una miriade di stili che vanno dal classico ed elegante, allo sport e alla moda, alcuni con la classica forma a stiletto e altri con tacchi più spessi e persino sneakers, purché i modelli della collezione siano unici, e lussuosi, e utilizziamo materiali di altissimo livello e la migliore maestria nei laboratori europei che lavorano anche per importanti marchi del lusso in Italia e Francia, e presentiamo questa combinazione e vendiamo in Cina e nei mercati asiatici circostanti, confido che possiamo raggiungere un numero impressionante di vendite. Come faccio a dirlo? Consideriamo le almeno 100 grandi città metropolitane con almeno 1 milione di persone nella popolazione, che esistono in Cina e nei paesi e nelle regioni circostanti nel mercato asiatico. Alcune di queste città hanno una popolazione decine di volte maggiore della città di Milano, altre hanno all'incirca le stesse dimensioni di Milano. Ciò include anche quelle mega-città come Shanghai, Pechino o Tokyo, Hong Kong e Seoul e altre, con una popolazione molto maggiore. Se ha una collezione di calzature di 100 stili e ogni stile vende solo 1 paio di scarpe, al mese, in ciascuna di queste principali città metropolitane, allora questo sarebbe in totale, 100 stili x 1 paio di scarpe = 100 paia di scarpe vendute ogni mese. Ora, con 100 città come appena descritto sopra, sarebbero 100 paia di scarpe x 100 città = 10.000 paia di scarpe vendute, ogni mese. Se poi consideriamo il valore di un anno di vendite, sarebbe 10.000 paia di scarpe vendute al mese x 12 mesi = 120.000 paia di scarpe vendute in un anno. Ma crediamo che con un design di moda di così alto livello, non sarebbe possibile che per ogni stile di scarpe se ne vendesse solo 1 paio al mese, in ognuna di queste grandi città metropolitane che ospitano più di 1 milione di residenti come abbiamo calcolato sopra. Questo perché crediamo che la nostra strategia di marketing e la strategia del marchio che costruiamo contribuiscano a generare un'enorme quantità di influenza del marchio e anche la domanda dei consumatori. Se torniamo all'esempio sopra, supponiamo di essere in grado di arrivare dove ogni stile nella collezione di 100 stili, in media, può vendere 1 paio di scarpe al giorno, in ciascuna di queste città, invece di 1 paio di scarpe al mese. Il motivo per cui usiamo una media è perché forse alcuni modelli vendono 10 paia di scarpe al giorno, mentre altri ne vendono solo 2 paia al giorno e altri ancora possono vendere zero paia al giorno. In questo caso, il marchio venderebbe 100 stili x 1 paio di scarpe al giorno = 100 paia di scarpe al giorno. A 30 giorni del mese, sarebbe 30 giorni x 100 paia al giorno = 3.000 paia al mese, sempre in ciascuna di queste città citate sopra. In 100 città, quindi, sarebbero 3.000 paia di scarpe x 100 città = 300.000 paia di scarpe al mese, e in un anno, ciò equivarrebbe a 300.000 paia di scarpe al mese x 12 mesi = 3,6 milioni di paia di scarpe vendute ogni anno. Inoltre, riteniamo che non sarebbe una cosa molto difficile da ottenere, vendere solo 1 paio di ogni modello al giorno, in città di tale portata. Quindi il punto principale è: possono i suoi design conquistare questo mercato? Se un designer dovesse chiedermi, esattamente che tipo di design, che tipo di prodotti e stile, esattamente che tipo di collezione può avere successo, dirò che i suoi design e la sua collezione devono essere in grado di reggere il confronto tra i design presentati nelle varie vetrine che costeggiano le scintillanti strade del Quadrilatero della Moda a Milano, o Rue Saint-Honoré a Parigi; e se i suoi design avessero il loro spazio negli espositori del visual merchandising nelle vetrine dei negozi, attirerebbero l'attenzione dei passanti, si fermerebbero a guardare con curiosità, con reale interesse, e non farebbero pensare ai consumatori che questi modelli potrebbero essere visti quasi ovunque, che sono all'ordine del giorno. Se riesce a raggiungere questo obiettivo, credo che il suo marchio possa avere successo. La preghiamo di comprendere che ciò che stiamo offrendo al consumatore sono design che potrebbero stare allo stesso livello e competere sull'estetica con i design dei grandi marchi di lusso. I suoi design devono competere a quel livello e non con brand del calibro di Zara o altri marchi del mercato di massa e della fast fashion. Spero anche, scrivendo questa lettera, di esprimere ancora una volta il punto di vista di YMYX, che i nostri interessi siano in linea con ciascuno dei nostri designer partner. Ci auguriamo che lei abbia successo e speriamo che il suo brand possa conquistare la Cina e il mercato dell'Estremo Oriente circostante. Per aiutarla a raggiungere questa conquista, siamo disposti a investire completamente. Tuttavia, se i suoi design semplicemente non sono competitivi sul mercato, non importa quanto investiamo, non avremo comunque successo. Al momento, ci sono centinaia di fabbriche dall'Italia, dal Portogallo e dalla Spagna che sono tutte in attesa di essere approvate come potenziali partner di produzione per il nostro progetto. Molte di queste fabbriche producono per marchi come Versace, Gucci, Armani, MaxMara e altre etichette significative e quando mostriamo a questi potenziali partner di fabbrica i disegni dei nostri designer partner si rifiuteranno di lavorare su determinati stili che non credono si adattino al loro mestiere, poiché sono molto orgogliosi del lavoro che svolgono. Ritengono che se gli stili non sono competitivi, i marchi non avranno successo e, in futuro, ciò significa che non avranno ordini di grandi volumi su cui lavorare. A volte, il loro feedback è schietto: diranno direttamente, non solo che non si sentono inclini a produrre quegli stili non competitivi, ma che non credono nemmeno che YMYX dovrebbe supportare i marchi che creano quegli stili, perché sono così comuni che persino in Italia, e nel resto d'Europa, non si venderebbero bene. Ecco perché spero che tutti i nostri designer partner prendano sul serio il loro lavoro. Le fabbriche che stiamo approvando prevalentemente non lavorano con la fast fashion; ci sono alcuni che hanno preso ordini da Zara, in piccole quantità o capsule limitate, o lo hanno fatto semplicemente perché gli ordini per le etichette di lusso si sono esauriti in questo periodo e hanno cambiato marcia per mantenere le fabbriche operative. Ma questi partner di fabbrica hanno una lunga storia e grandi aspettative per i marchi su cui lavorano, e credo che ogni designer partner speri anche che avranno la possibilità di far realizzare le loro creazioni da fabbriche come queste. Per YMYX, e anche per i nostri marchi partner, è un onore poter lavorare con fabbriche di questo calibro. Molte fabbriche che collaborano con noi, ci hanno anche detto che erano molto disponibili a lavorare con YMYX, perché confidano che YMYX porterà loro un volume molto grande di ordini. Hanno detto che se non fosse stato per YMYX, tuttavia, non sarebbero stati disposti ad aiutare i piccoli marchi a creare campioni, perché i marchi più piccoli hanno una scala semplicemente troppo piccola e in futuro non ci sarebbero nemmeno ordini che risulteranno da questi campioni. Allo stesso tempo, molti designer hanno confermato con noi le stesse circostanze durante i nostri incontri di persona, ovvero che in Italia, e anche in Spagna e Portogallo, molte fabbriche non erano disposte ad aiutarli a creare campioni, perché anche se erano in grado di effettuare ordini di produzione, i volumi erano inevitabilmente molto piccoli. Alcuni hanno anche condiviso che anche quando hanno accettato di fare campioni e produzione per loro, quando le fabbriche hanno iniziato a darsi da fare durante le stagioni di punta con i loro grandi clienti di marca, avrebbero finito per spingere gli ordini dei marchi più piccoli a una seconda priorità, consegnando prima per i grandi marchi e poi ritardando e ritardando, fino a quasi la fine della stagione, a volte anche ricevendo la loro produzione solo dopo che la stagione è praticamente finita e facendo sì che lo stilista perda completamente il ciclo di vendita. Di conseguenza, speriamo che ogni designer apprezzerà davvero questa opportunità di lavorare con queste fabbriche nella nostra partnership. Nel processo di creazione di questi test campione, i proprietari di ogni fabbrica, fino ai tecnici, hanno collaborato pienamente con i nostri designer partner e hanno operato con rapidità e risposte rapide. Hanno trattato i nostri marchi come i loro clienti di primo livello, dalla direzione allo staff tecnico, dedicando tempo e attenzione per soddisfare le esigenze del marchio. In qualità di nostro designer partner, quindi, spero che lei possa davvero liberare il suo talento e, quando si tratta della comunicazione, usare anche un atteggiamento molto fluido e collaborativo per portare a termine il lavoro. Le mie lettere sono sempre piuttosto lunghe, poiché spero sempre di esprimere il mio punto di vista in modo molto chiaro a ciascuno dei nostri designer partner, e spero anche che attraverso questo lei sia stato in grado di comprendere veramente le richieste del mercato e il punto di vista di YMYX. Crediamo che in Cina e nei mercati asiatici circostanti nessuno conosca ancora il vostro marchio, ma abbiamo fiducia e abbiamo la capacità di andare a conquistare questo mercato insieme a voi. Confidiamo inoltre che lei sia d'accordo sul fatto che questo è il nostro obiettivo comune e il nostro sogno comune.


Kate Chang

CEO

Recent Posts

See All

Avviso:

Ringraziamo tutti per essersi interessati e aver sostenuto YMYX per tutto questo tempo. Ad eccezione di quei designer a cui abbiamo già ...

goinghome.gif