• Kate Chang

AGGIORNAMENTO #7

Di recente, alcuni designer hanno letto la nostra lettera aperta a Pedro Juan Gonzalez, che abbiamo anche condiviso su questo sito un po’ di tempo fa.

Molti designer mi hanno scritto e hanno affermato di essere d'accordo con il metodo utilizzato della lettera aperta, per esprimere le nostre argomentazioni fatte per legittima difesa, contro questi attacchi diffamatori.

Ma credono che le opinioni di questo designer siano state dubbie, alcune di loro erano equivoci naturali e potrebbero non essere dannose, e ci hanno anche chiesto di non intraprendere azioni legali contro Pedro; nel frattempo, ha smesso di pubblicare commenti diffamatori o dannosi.


Allo stesso tempo, in questo momento ognuno dei diversi centinaia di marchi con cui stiamo lavorando ha anche iniziato a inserire le informazioni e gli elementi visivi del marchio, i dati dei prodotti e l’introduzione, nella posizione del loro negozio sulla nostra piattaforma. La fase di test richiederà tempo e adattamenti, per trovare il modo migliore per catturare e presentare l’essenza di ogni marchio partner e il loro punto di vista creativo, la filosofia e le creazioni, sul nostro mercato. Pertanto, ciascuno dei nostri marchi è ora impegnato in questo lavoro preparatorio e, una volta approvate le registrazioni dei loro marchi e una volta che la situazione dei virus inizierà a migliorare e sarà controllata, mireremo a lanciarci finalmente nei nostri mercati.


A quel punto, quando inizieremo a formalmente lanciare al pubblico, sono sicura che allora qualsiasi dubbio svanirà nell’aria, e di conseguenza abbiamo deciso che non vi sia alcun bisogno di intraprendere azioni legali.


Ancora una volta, spero che tutti capiranno, non auspichiamo ad avere uno scontro legale con nessuno - siamo persone d’affari e il nostro atteggiamento è di cooperazione; questo è ciò che cerchiamo in Spagna, non il conflitto.


Per qualsiasi designer avere dei dubbi su YMYX, è più che normale; se fossi in voi, sarei dubbiosa anch’io di fronte a un nuovo progetto.


Ecco perché, invito qualsiasi designer, a interrogarmi apertamente sui social media, se lo desiderate, e potete chiedere spiegazioni e se le mie risposte non vi soddisfano o non vi fanno sentire sicuri, potete dire qualunque cosa vogliate dire – potete persino dire che pensiate che siamo una truffa.

Ciò a cui siamo contrari è quando un designer non chiede e non si mette in contatto per chiarimenti, e quindi mente sulla verità usando messaggi diffamatori.

Confido che non solo per noi, ma in tutta la Spagna, tutti quelli che sono civili e con una buona educazione e quelli con una forte coscienza, non sarebbero nemmeno loro in grado di accettare una simile azione. Ancora una volta, se un designer riceve un’e-mail da noi, e pensate che potrebbe essere una frode, questo è molto normale.

Molti designer mi dicono che ricevono sempre e-mail che propongono ogni tipo di collaborazioni e alcuni risultano non essere reali. Potete ignorare le mie e-mail o potete interrogarmi apertamente o privatamente; da parte nostra, risponderemo con rapidità alle vostre domande e saremo lieti di incontrarci, faccia a faccia, per fornirvi le nostre prove. Ad esempio, proprio come alcuni hanno messo in dubbio, finora abbiamo firmato diverse centinaia di marchi, è vero o falso? Diciamo che ci sono molte fabbriche che si uniscono a noi, è vero o falso?

Siamo disposti a dimostrarvelo con prove, le quali sono la migliore risposta a queste domande. Se desiderate vedere, quindi di persona, possiamo condividere foto e video dei nostri marchi partner coi quali abbiamo firmato, tra cui quelli francesi, italiani, spagnoli, belgi e altri designer europei che hanno davvero molto talento: hanno disegnato per i tappeti rossi degli Oscar, presso grandi marchi della moda, o hanno i loro negozi in città come Milano, Roma e Parigi. Sono designer davvero di grande talento, con una prospettiva di design unica e alcuni vendono persino i loro capi per migliaia di euro nei loro paesi di origine. Non perdono contro i grandi marchi del lusso, almeno ne siamo fermamente convinti.

Se avete dei dubbi, allora siamo disposti a mostrarvi queste cose di persona, a condizione di firmare un accordo di non divulgazione.


Ancora una volta, non abbiamo reso pubblici questi nomi e non lo faremo ora, perché nei nostri mercati ci sono persone abusive che cercano di registrare preventivamente il nome e il brand dei nostri designer partner come marchio, cosa che provocherebbe gravi danni alla proprietà intellettuale dei nostri marchi partner.

In effetti, ad uno dei marchi con cui siamo in partnership, è accaduta esattamente questa situazione e il loro logo è stato preventivamente registrato da un "troll di marchi" in Cina, perché il marchio ha pubblicizzato il proprio logo senza averlo ancora protetto con una registrazione.

Ecco perché ho specificato che siamo disposti a condividere, ma faccia a faccia.


Inoltre, possiamo analogamente fornirvi con le centinaia di fabbriche in Italia, Spagna e Portogallo, che stanno aspettando la nostra approvazione per incontrarsi con noi e unirsi a noi come partner e fornitori, in attesa delle restrizioni poste dal blocco del virus; e ancora una volta, faccia a faccia, possiamo chiarire questi dubbi.


Questa è la nostra promessa, non ci rifiuteremo, con alcuna scusa, di fornirvi queste informazioni di persona.

Nonostante ciò, se non siete disposti a lavorare con noi e se avete ancora dubbi sul nostro progetto, questo non è un problema, come capiamo. In futuro, a un certo punto, se cambierete idea, potrete ancora unirvi a noi, soprattutto perché tra 3-5 anni, abbiamo per ora in programma di organizzare una seconda selezione di partner del marchio, una volta lanciato il nostro primo gruppo di partner.

Se scegliete di non lavorare con noi e andate da soli nel nostro mercato, saremo comunque disposti ad aiutarvi. Il motivo è che prima di tutto, se vi abbiamo contattato, crediamo nel vostro talento. In secondo luogo, quando ancora più marchi vanno in Cina, ci sono ancora più piccoli marchi che iniziano a lanciare la loro attività, e questo creerà un entusiasmo e una frenesia ancora maggiori nel mercato dei consumatori.

Se, ad esempio, a La Milla de Oro, nel quartiere di Salamanca a Madrid, se ci fosse solo un negozio Louis Vuitton, non ci sarebbero così tanti clienti che arrivano sempre in quelle strade e non sarebbe una destinazione così conosciuta per shopping tra i consumatori del mondo.

È grazie a molti talenti e marchi della moda, che nel corso degli anni si sono uniti con la loro presenza, che si è formata l’entità della prominenza di quell'area e le ha permesso di attirare consumatori da ogni parte per adorare al suo altare e fare l’escursione per pagare allegramente i loro rispetti alla moda.

Speriamo che insieme a voi, in Cina e nelle aree circostanti, possiamo suscitare un entusiasmo ancora maggiore verso i marchi più piccoli in Spagna e stimolare anche il consumo. Questa è la nostra speranza, e speriamo sinceramente che qualsiasi designer in Spagna - non importa giovane o vecchio, conosciuto o sconosciuto, e non importa se lavorerà con noi o andrà da solo, faremo il nostro più grande sforzo per aprire reciprocamente questo territorio vergine per marchi spagnoli di piccole e medie dimensioni.

Grazie per il vostro tempo e per la vostra comprensione.


Migliori saluti,

Kate Chang

CEO

Recent Posts

See All

AGGIORNAMENTO #9 - 4 Agosto 2020

In questo mese di agosto, YMYX e il nostro team saranno a Milano per incontrare quasi 500 marchi e diverse centinaia di produttori e forn...

goinghome.gif

© 2020 YMYX